Il triplo miracolo della Palestra Popolare di Montagnola

13087765_521110101413134_5786180543108997728_nCOMUNICATO STAMPA DEL 21 LUGLIO 2016

Il triplo miracolo della Palestra Popolare di Montagnola

Come è sempre stato fin dalla sua nascita, avvenuta sulle ceneri di un padiglione abbandonato e degradato, la Palestra Popolare Team Boxe di Montagnola continua a rappresentare un triplo miracolo, sportivo e socio-culturale. Solo pochi giorni Giovanni De Carolis si è confermato sul tetto del mondo nei pesi Supermedi a seguito del bell’incontro disputato a Berlino e tra due settimane il ventiduenne Guido Vianello inizierà l’avventura olimpica di Rio de Janeiro nella categoria dei Super Massimi: tutti e due sono cresciuti atleticamente e tecnicamente alla Team Boxe, sotto i consigli, la supervisione e gli incitamenti degli infaticabili coach Italo Mattioli e Luigi Ascani, a testimonianza di risultati talmente eccezionali da far assumere alla loro storia collettiva il sapore di una inimitabile favola umana e sportiva.

Al di là di tali eventi eccezionali, ciliegine sulla torta che seguono a decine di titoli italiani maschili e femminili, va però ricordata una quotidianità fatta di centinaia di giovani che trovano nella Palestra Popolare il luogo più adatto per fare sport, per coltivare amicizia e socialità, per percorsi di aggregazione, educazione al confronto sportivo e al rispetto reciproco. E, non da ultima, va rimarcata l’accoglienza calda che a Montagnola si riserva a chi ha alle spalle storie complicate di sofferenza ed emarginazione, spesso passate per i servizi sociali.

Con il consueto spirito popolare e inclusivo si torna subito in piazza, stavolta nel quartiere Roma 70, nell’area antistante il Barcellona Cafè, per una bella serata di agonismo e di festa, con la presenza di Giovanni De Carolis. In calendario 10 incontri per dilettanti e 2 per professionisti, con protagonisti Alessandro Lozzi e Mattia Faraoni, quest’ultimo con l’emozione aggiuntiva di salire sul ring proprio nel palcoscenico della sua Roma 70, in cui è cresciuto. E’ il primo memorial dedicato a Mario Bianchini, il pugile vissuto a Garbatella e diventato campione d’Italia e d’Europa nel 1930, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Los Angeles nel 1932, campione d’Italia dei pesi medioleggeri nei professionisti del 1938, a cui l’ex Sindaco Ugo Vetere volle dedicare una strada, proprio nel luogo dove è in programma l’iniziativa, adiacente a Largo Bacigalupo e a Via Ascari, vicino a tanti altri personaggi che con Bianchini hanno fatto la storia dello sport.
C’è sempre tanto significato nelle iniziativa della Palestra Popolare Team Boxe: sport innanzi tutto, insieme a cura sociale, inclusione, cultura e memoria, valori aggiunti eccezionali di una comunità e di un territorio.

Appuntamento venerdì 22 luglio dalle ore 20 a via Mario Bianchini, quartiere Roma 70
Forza Team Boxe, viva lo sport popolare e le Palestre Popolari.

FacebookTwitterGoogle+TelegramCondividi

Sui conigli di Via Tiberio Imperatore prima querela per il neo presidente vacanziero

rabbit-1312568_1280

Comunicato Stampa del 06 luglio 2016

Sui conigli di Via Tiberio Imperatore prima querela per il neo presidente vacanziero

“Il neo presidente del Municipio Roma VIII, Paolo Pace, dal suo viaggio vacanziero lancia accuse a casaccio senza documentarsi su ciò che dice. Già in passato è capitato che alcuni rappresentanti politici partissero in quarta attaccando l’istituzione prendendo come certe situazioni mai realmente accadute. A quanto pare anche il Presidente a 5 Stelle non ha resistito ed ancora sembra perso nel clima di denigrazione dell’avversario politico che ha contraddistinto la sua personalissima campagna elettorale. Peccato che ora è chiamato a svolgere un ruolo istituzionale molto importante e che lo dovrebbe portare a verificare con cura le affermazioni che rilascia.”

“Infatti sulla vicenda della colonia dei conigli di Via Tiberio Imperatore a San Paolo, il Municipio VIII già dal 2014 rendeva noto che i conigli di Via Tiberio Imperatore erano stati trasferiti presso una fattoria didattica di Acilia e presso una caserma della Cecchignola, la ‘Emanuele Filiberto’, così come comunicato dall’OIPA – Organizzazione Internazionale Protezione Ambientale. Tale Organizzazione, contattata dal Municipio, si era assunta l’onere di provvedere volontariamente al trasferimento degli animali ed era stata autorizzata allo scopo dal Dipartimento Tutela Ambientale – Ufficio Benessere degli Animali- di Roma Capitale.”

“L’Associazione Earth si rivolse ai Carabinieri e verificò che nessun coniglio era stato trasferito presso la caserma ‘Emanuele Filiberto’. Contattando i rappresentanti di OIPA, ai primi di maggio 2016, si chiariva l’equivoco: gli animali non erano stati portati alla ‘Emanuele Filiberto’ ma nella caserma ‘Artale’ (Scuola di Sanità e Veterinaria dell’Esercito).”

“Fatti questi chiarimenti doverosi, rimandando per altri aspetti al comunicato del 22 agosto 2014, riportato di seguito, viste le calunniose affermazioni del neo Presidente diffuse tramite Facebook, ho incaricato i miei legali di querelare lo stesso in sede civile con richiesta di risarcimento per il danno arrecato alla mia immagine.”

“Benvenuto nel mondo reale Presidente Pace, in cui le parole contano ed hanno un peso…” – dichiarazione del Portavoce della Colazione Civica e di Sinistra del Municipio Roma VIII, Andrea Catarci

 

____________________________________

Ecco il Comunicato Stampa del 22 agosto 2014

San Paolo: trasferimento conigli per salvaguardia animali

“Si è appreso in questi giorni di una presunta volontà del Municipio Roma VIII di voler “eliminare” la colonia di conigli presenti in via Tiberio Imperatore a San Paolo. Al contrario, da diversi mesi a questa parte si è attivata un’operazione a salvaguardia dei conigli presenti nell’area. Preoccupati per la salute degli animali e per la sicurezza e l’igiene del circondario, grazie alla collaborazione delle Guardie Zoofile dell’O.I.P.A. – Organizzazione Internazionale Protezione Animali – e all’interessamento dell’Ufficio capitolino preposto al Benessere degli Animali, il Municipio Roma VIII ha avviato le operazioni per il trasferimento degli animaletti in una struttura idonea e adeguata ad ospitare i conigli. Ad oggi sono 63 a cui si aggiungeranno gli altri ancora presenti nell’area. Purtroppo nella zona si è sviluppata la malsana abitudine di scaricare avanzi di cibarie nell’area senza alcun controllo e criterio che ha peggiorato ulteriormente le condizioni, causando, congiuntamente all’attacco di cani e cornacchie, la morte di alcuni esemplari. Inoltre, si intende poi procedere ad affidarli in adozione a cittadini ed organizzazioni che ne facciano richiesta e si impegnino a fornire una custodia dignitosa.”

“Pertanto non è in atto nessuna azione a danno dei conigli semmai si sta procedendo sull’unica strada per la tutela e la sicurezza dei piccoli animali”. – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

Il Parkour sbarca nel Municipio Roma VIII

13620776_10207843062169403_5958788626562613486_nComunicato stampa del 5 luglio

Il Parkour sbarca nel Municipio Roma VIII

Al Parco Sbragia Salerno del quartiere San Paolo, più noto come Parco Fao, è stata installata una struttura sportiva per praticare il Parkour, la disciplina metropolitana nata in Francia agli inizi degli anni ‘90 che consiste in arrampicate e percorsi ad ostacolo.

L’operazione è stata realizzata senza oneri per le casse pubbliche, come altre concluse nel recente passato: il campo da baseball di Via Galba, la piazzetta di Via Ostiense – Via Laurentina, le mappe del Municipio, le rastrelliere per biciclette nelle scuole. In questo caso si è proceduto sulla base di una donazione effettuata da un imprenditore privato -il Centro commerciale Euroma 2 che si ringrazia per la sensibilità dimostrata -, che ha provveduto all’acquisto e alla messa in opera, dopo che il Municipio nei mesi scorsi aveva accettato la proposta e raccolto i necessari nulla osta.
I ”cubi’ sono poco diffusi nelle aree verdi romane ed in particolare sono utilizzati da adolescenti e ragazzi. Insieme alla rete metallica dello stesso Parco Fao ed a skate park, teleferica e ping pong presenti nel vicino giardino di Via Galba, essi costituiscono un ulteriore elemento di arricchimento dell’offerta per lo sport libero nei nostri parchi.
Nell’affidarlo idealmente alla cittadinanza per la cura e un uso corretto, si auspica che la nuova giunta e la nuova maggioranza municipale proseguano nell’attenzione allo sport ed alle aree verdi perseguita in questi anni, non fermandosi di fronte alle ristrettezze di bilancio e cercando soluzioni creative necessarie e possibili

Ballottaggio Municipio VIII, Perché si fugge dal confronto?

confronto-marocchi-paceComunicato Stampa del 10 giugno 2016

“Nonostante le accuse di cialtroneria e disonestà che il candidato Presidente del M5s ci ha rivolto in campagna elettorale, abbiamo organizzato un confronto pubblico in uno spazio neutrale come il Mercato coperto di Garbatella invitando entrambe i contendenti arrivati al ballottaggio ad illustrare i loro programmi.”

“Abbiamo scelto di puntare di nuovo su democrazia reale, partecipazione e protagonismo diffuso, senza rinunciare alla politica, alle priorità ed ai temi cari al territorio, rifuggendo dalle indicazioni ‘aventiniane’ che provengono da presunte personalità della sinistra romana, evitando la demonizzazione aprioristica delle compagini territoriali in campo, privilegiando il contraddittorio sul merito e sui punti programmatici nell’interesse dei nostri quartieri.” Continua

Ballottaggio Municipio VIII, la coalizione civica di sinistra invita ad un confronto pubblico i candidati presidenti di PD e M5S

confronto-marocchi-paceComunicato Stampa del 9 giugno 2016

Nel Municipio Roma VIII la coalizione di Sinistra-Centro per Catarci Presidente, pur non arrivando al ballottaggio, ha ottenuto un grande risultato. I pezzi della Comunità locale, organizzati in tre liste di cui due di impronta civica ed una legata all’esperienza comunale di Sinistra per Roma, hanno sfiorato il 16% e i 10mila voti assoluti, in una competizione che a livello cittadino ha visto la sinistra ridurre i propri consensi dai circa 90.000 voti del 2013 – quasi 60.000 di Sel e 30.000 di Repubblica romana – a poco più di 55.000, con un disastroso 4,4%.

Proprio qui, dove si è raggiunto il maggior consenso, si sceglie di puntare di nuovo e decisamente su partecipazione e protagonismo diffuso. Subito. Già in vista del ballottaggio in cui a confrontarsi sono due opzioni che abbiamo entrambe contrastato, quella del Pd e del M5s. Proprio qui, dove si è registrata l’unica anomalia positiva nella sinistra romana, si è deciso di non rinunciare alla politica, alle priorità ed ai temi cari al territorio, alla responsabilità sociale ed all’azione nello spazio pubblico.

Continua